Logo di Undertale.

"L'RPG amichevole dove nessuno deve morire!"

Undertale (stilizzato come UNDERTALE e formalmente scritto come UnderTale), è un gioco di ruolo sviluppato indipendentemente da Toby Fox con la grafica di Temmie Chang creata con il motore Game Maker: Studio. È stato rilasciato per Microsoft Windows e per Mac OS X il 15 settembre 2015 e per Linux il 17 luglio 2016. Il gioco è stato accolto da molte recensioni positive.



Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Il giocatore, rappresentato dall'icona del cuore, evita gli attacchi del nemico.

Undertale è un gioco di ruolo che utilizza le meccaniche tradizionali solitamente viste nei giochi di ruolo, ma con un po' di differenze.

Il sistema di battaglia in Undertale è a turni e sembra molto simile a quello degli sparatutto frenetici - in particolare alla saga di TouHou - dove l'ANIMA del giocatore, rappresentata da un cuore rosso, deve evitare gli attacchi scatenati dell'avversario. Con l'andare avanti nel gioco, sono introdotti nuovi elementi, ad esempio degli ostacoli colorati che il giocatore deve superare muovendosi o stando fermo, e gli scontri col boss cambiano il modo in cui è controllato il cuore. Durante il turno del giocatore si può avere la possibilità di attaccare il nemico, eseguire azioni che cambiano l'umore dell'avversario, usare oggetti, e mostrare misericordia nei confronti dell'avversario, perdonandolo, se si usano le azioni corrette. Uccidere un nemico ti fa guadagnare EXP e LV, ma non ti sarà dato nulla se lo perdoni; l'ORO viene guadagnato in entrambi i casi. Il gioco accentua fortemente la morale dell'uccidere e del perdonare i mostri incontrati, le azioni del giocatore determinano il finale che riceve. A differenza di tutti i classici giochi RPG, è possibile finire il gioco senza uccidere nemmeno un mostro.

L'Overworld è composto principalmente da puzzle che il giocatore deve risolvere per andare avanti. Le battaglie coi mostri possono essere definite dei puzzle, in quanto richiedono le giuste azioni per finire la battaglia pacificamente. Però, se il giocatore decide di uccidere tutti i mostri, quasi tutti i puzzle sono disabilitati e al giocatore è richiesto di "grindare" per andare avanti. A differenza di tutti i classici giochi RPG, "grindare" e tornare indietro nella mappa, non è obbligatorio, e non esistono quest secondarie.

Il gioco è anche conosciuto per i suoi dialoghi spiritosi e divertenti, che hanno drastici cambiamenti in base alle azioni del giocatore, e occasionalmente si trova la rottura della quarta parete. Mentre uccidere o perdonare i nemici cambia notevolmente i dialoghi, la maggiore alterazione prevede la manipolazione dei settaggi del salvataggio, particolarmente uscendo o resettando il gioco: quasi tutti i personaggi principali sono influenzati dal metagioco, ricordandosi di azioni che il giocatore ha eseguito nella partita precedente.

Storia principale[modifica | modifica sorgente]

Tanto tempo fa, due razze governavano sulla Terra: Umani e Mostri. Le due razze vissero a lungo pacificamente; ma quando gli umani scoprirono che i mostri potessero assorbire le anime, ci furono delle forti scontri. Un giorno una guerra scoppiò tra le due razze, e, dopo una lunga serie di battaglie, gli umani ne uscirono vincitori. Sette dei loro migliori maghi sigillarono i mostri nel Sottosuolo con una barriera magica. L’unico modo per disgregare la barriera era utilizzare sette anime umane. Per attraversarla era necessario una creatura che disponesse sia di un'anima umana che una di mostro.

Tanti anni dopo la guerra, una bambina o un bambino, non è mai stato specificato, di nome Chara, scalò il Monte Ebott. Si diceva che: “chi scalava quella montagna, non faceva più ritorno”. L'umano trovò una grotta e inciampò in una radice, cadendo, raggiungendo il Sottosuolo. Fortunatamente lì vicino stava il figlio dei reali del Sottosuolo. Il suo nome era Asriel, una capretta antropomorfa. Incuriosito andò a controllare cosa fosse quel rumore e trovò Chara. Lo portò nel castello. Arrivarono davanti al re Asgore e la regina Toriel, e la famiglia reale lo accolsero come se fosse uno di famiglia.

Chara visse per anni insieme alla famiglia, ma durante gli anni escogitò un piano per rivendicare la libertà dei mostri, fondendo la propria anima con quella di un mostro, ovvero Asriel, superando la barriera e rubando sei anime umane. L'umano si intossicò di proposito con dei ranuncoli e morì avvelenato. L’ultimo desiderio di Chara era di vedere i fiori dorati del suo villaggio. Asriel prese la sua anima e si trasformò in un essere potentissimo. Riuscì così a superare la barriera, portando il corpo di Chara con sè. Gli umani, vedendo il cadavere in braccio, immaginarono che fosse stato ucciso dal mostro, perciò lo attaccarono. Asriel non contrattaccò e non si difese nemmeno; in fin di vita, ritornò dentro la montagna e cadde nel giardino del castello, spargendo le proprie ceneri e i semi dei fiori dorati del villaggio. Asgore e Toriel, perdendo entrambi i figli, si disperarono. Asgore dalla rabbia dichiarò guerra agli umani, decidendo che ”qualunque umano che cadrà nel Sottosuolo verrà ucciso senza pietà”. Toriel non accettò questa sua decisione andandosene dal castello, prese poi il corpo di Chara per dar l'umano una degna sepoltura, per poi vivere nelle rovine.

Da qui, la storia comincia. Il protagonista, il cui nome è indicato dal giocatore, inizia la sua avventura nelle rovine, dove incontra per poco tempo Flowey, un fiore dorato che cerca di uccidere il protagonista per divertimento. Subito dopo è contrastato da un mostro chiamato Toriel, che insegna al bambino come risolvere i puzzle, e come risolvere i conflitti nel Sottosuolo. Dopo una battaglia contro di lei, che cercava di tenere il bambino, per vivere per sempre con lei, Toriel consente al piccolo di uscire dalle rovine.

Video[modifica | modifica sorgente]

Undertale Greenlight Trailer

Undertale Release Trailer

Link esterni[modifica | modifica sorgente]

Sito web ufficiale

Undertale su Steam

Blog ufficiale

Merce ufficiale

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.